Inizio

9:30 am

giovedì, settembre 10, 2020

access_time
Fine

5:30 pm

giovedì, settembre 10, 2020

access_time
Indirizzo

Arsenale di Venezia - Fondamenta di Fronte - Castello, 30122, Venezia

location_on

EVENTO RINVIATO A DATA DA DEFINIRE

Descrizione Evento

In un luogo evocativo ed esclusivo come quello dell’Arsenale di Venezia, Alessandro Garofalo, uno dei più grandi esperti di creatività in Italia, accompagnerà i presenti in un viaggio tra passato, presente e futuro che combinerà lo straordinario genio di Leonardo con le tecniche e gli approcci utilizzati dalla creatività al servizio dell’innovazione.

Un’incursione nella mente di questo grande uomo, che è riuscito a declinare lo spirito dell’innovazione e a esplorare la scienza utilizzando sette abilità, che saranno condivise e utilizzate con i partecipanti allo scopo di rendere ancora viva e tangibile l’esperienza e la genialità di Leonardo.

Il Focus

Un incontro che, partendo dalle gesta più, ma soprattutto, meno conosciute di Leonardo Da Vinci, ha la peculiarità di evocare la creatività, che solo per l’1% deriva da genialità, mentre per il 99% nasce dalla fatica, dalla ricerca, dalla dedizione, dallo studio e dall’applicazione della tecnica.

Si scoprirà così che per produrre innovazione è importante contestare i paradigmi, concentrarsi sui paradossi e lasciarsi andare alla multisensorialità e al lavoro manuale, autentica finestra della mente e strumento per una concreta strategia creativa.

E si comprenderà quanto sia importante la combinazione di curiosità e connessione tra varie discipline, che solo grazie a un lavoro coordinato e dialogico danno esiti originali e producono innovazione, che, come dice Garofalo, “nasce sempre nelle periferie, dove la struttura non è satura e viene meno la fitta e densa concentrazione del centro, lì dove le spazio è dilatato: lì si creano luoghi di nascita per nuove possibilità.”

Alessandro Garofalo

Fisico ed esperto di innovazione, dopo un percorso decennale nell’area Ricerca e Sviluppo di aziende manifatturiere, ha fondato “Idee Associate”, società operante nello sviluppo creativo di nuovi product-concept e nella formazione manageriale innovativa.

E’ docente di innovazione interdisciplinare alla Scuola Holden di Torino, presso l’Istituto di Studi Militari Marittimi della Marina di Venezia su innovazione e creatività, alla Business School Luiss e presso il laboratorio creatività del Master innovazione della Fondazione Cuoa a Vicenza.

L’Arsenale di Venezia

L’Arsenale era il più grande centro di produzione a Venezia durante l’era preindustriale, in cui hanno lavorato fino a duemila persone contemporaneamente. Era un enorme complesso di cantieri dove venivano costruite le flotte della Serenissima e, quindi, rappresentava un simbolo del potere economico, politico e militare della città. A partire dal 1980 gli stessi spazi sono stati utilizzati per la Biennale e per varie mostre d’arte. Dal 1999 è stato implementato un programma per la valorizzazione dell’area, che ha permesso di aprire al pubblico, tra gli altri, il Teatro alle Tese e il Teatro Piccolo Arsenale, il Giardino delle Vergini e la Sale d’Armi.

Evento precedente          Evento successivo