Inizio

9:30 am

giovedì, dicembre 1, 2022

access_time
Fine

5:30 pm

giovedì, dicembre 1, 2022

access_time
Indirizzo

Data e sede da definire

location_on

DATA E SEDE DA DEFINIRE

Descrizione evento

Lavorare in un’orchestra è un lavoro che richiede passione, dedizione e un costante allenamento individuale. Non si tratta solo di avere un’ottima capacità di esecuzione tecnica; dietro la prestazione musicale che il pubblico si aspetta seduto in platea, c’è il lavoro del singolo musicista, che si deve accordare con quello del team a cui appartiene.
Al direttore d’orchestra spetta il compito di regolare queste singole individualità, affinché lavorino in perfetta sinergia, avvalendosi di una rigida gerarchia al cui vertice c’è la sua persona e a cui seguono immediatamente dopo il primo violino e poi i musicisti capofila.

Nel suo lavoro c’è accuratezza, preparazione e sensibilità.
E’ colui che stabilisce il ritmo e determina la musica, senza però intervenire in maniera diretta.
Colui che “guida la performance, senza farla accadere”.

Espressioni facciali, gesti morbidi e pugni chiusi sono gli strumenti di cui si serve per fare parte dell’opera, senza eseguirla in prima persona. E rappresentano il modo che ha per rivolgere feedback precisi e in simultanea alla sua squadra, che evolve e crea man mano che la composizione procede, scandita dal ritmo della sua bacchetta.

Verrà approfondito il tema delle informazioni e della loro relativa trasmissione, attraverso il contributo di Pamela Pace, Amministratore dell’advisor company Obiectivo, azienda specializzata in information e cyber security service.

Il focus

Come si prepara un’orchestra di fama internazionale ad eseguire la performance che il suo pubblico tanto aspetta? Cosa vuol dire per un direttore dirigere con disciplina e sensibilità ogni suo singolo componente affinché la sua unicità si riveli, ma nel contempo sia in armonia con il resto del gruppo? Cosa succede prima di entrare in scena?
Durante la giornata si proverà a dare risposta a queste domande, avendo l’opportunità di rivolgere questi ed altri quesiti direttamente ad alcuni dei Solisti Veneti, ascoltando le loro parole nel dietro le quinte, prima, e assaporando il suono della loro musica, in un vero concerto, poi.

I Solisti Veneti

 L’Orchestra de I Solisti Veneti, fondata nel 1959 da Claudio Scimone, che ne è stato il direttore per tutta la vita, è un’orchestra da camera italiana con sede a Padova.
Ascesa rapidamente ai vertici della fama internazionale desta l’incondizionato entusiasmo del pubblico e della critica per la loro musica d’eccellenza. Ambasciatori della cultura e della musica veneta nel mondo con più di 6.000 concerti tenuti in oltre 90 nazioni, I Solisti Veneti hanno suonato nelle più importanti sale da concerto e per le più prestigiose istituzioni musicali, dal Festival di Salisburgo (dove sono stati presenti in più di 30 occasioni) alla Carnegie Hall di New York.

Evento precedente          Evento successivo